Migliorare la Comunicazione

18 Mag 2011 § Lascia un commento

Voglio prendere spunto da un articolo del blog della Harvard Business Review per far riflettere sull’importanza di comunicare in modo efficace e efficiente

Prendiamo in considerazione due scenari:

La società A è un creatore di dispositivi medici che ha appena pubblicato un nuovo pacemaker.I dati indicati nel suo foglio di istruzioni affermano che il dispositivo potrebbe non svolgere la sua funzione, una volta ogni 90 anni.

La sua concorrente, la società B, ha rilasciato la sua ultima versione una settimana prima. Nella sua scheda, ha preso atto che il dispositivo è garantito per funzionare correttamente, secondo le procedure approvate, per 15 anni, prima che cominci ad avere problemi di affidabilità, a causa di invecchiamento e di altri fattori.

In questi due scenari fittizi, la società B fa meglio nel comunicare il rischio del suo prodotto. Ha fornito la certezza, attraverso una serie di informazioni ha dato la certezza, che può consentire un migliore processo decisionale sul tempo di vita previsto dei prodotti. Entrambi i rischi associati vengono comunicati con i loro prodotti, ma la società A non ha fatto molto. Per alcuni, potrebbe sembrare una scelta migliore di dichiarare un fallimento ogni 90 anni, eppure, non c’è nulla che ha dichiarato che il dispositivo non può fallire il giorno successivo, dopo l’installazione.

La comunicazione vaga del rischio accade quando un prodotto non è testato o quando i test effettuati sul modello di rischio non è sono sufficientemente ampi. Esso elimina i peggiori scenari e si basa soprattutto su scenari di rischio favorevole che di solito portano a morti e ricordiamoci, che nel mondo reale, il caso peggiore si verifica.

Per i sistemi mission-critical distribuite nel nucleare, aerospaziale, e dei dispositivi medici, il modo in cui comunicare e capire il rischio potrebbe fare una grande differenza sulla pianificazione. In un mondo dove le aziende sono molto aggressive nelle vendite verso clienti, a volte, non riusciamo a presentare rischi in modo concreto.

Nel 2003, la Commissione per la sicurezza nucleare del Giappone ha spiegato che la possibilità di una fatalità di radiazioni correlate in una centrale nucleare giapponese è uno per ogni milione di anni. Quando si sa che qualcosa ha una probabilità di accadere una volta all’anno in un milione di anni, si otterrà un sentimento sfuggente di sicurezza. La concorrenza è molto intensa e potrebbe non essere nell’interesse di un business di sviluppare piani di mitigazione per qualcosa che si verifica raramente. Come previsto, il documento non ha sollevato il livello straordinario di urgenza, perché un milione di anni è lontano. Ma sappiamo dalla centrale nucleare di Fukushima che l’unica possibilità è avvenuta entro otto anni. Purtroppo il caso mostrato che gli eventi simultanei del terremoto e dello tsunami non erano stati presi in considerazione

Gli incidenti accadono e le organizzazioni si espongono a rischi di reputazione e di perdite a causa dei modi di comunicare i rischi associati con i loro prodotti e servizi. A partire dalla progettazione al finanziamento, se i rischi sono comunicati molto bene, meno incidenti e crisi potranno accadere. Quando la comunicazione del rischio non riesce, la gente diventa vulnerabile.

Spero che quanto sopra descritto possa essere d’aiuto e di riflessione

Annunci

Tag:, , , , , ,

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Migliorare la Comunicazione su Wtco.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: