Sorridere alla vita…e nel lavoro

27 novembre 2012 § Lascia un commento

Di seguito una breve intervista di un “certo” JACK WELCH…

per non conoscesse questo personaggio, Mr Welch è stato per 20 anni il CEO di General Electric, e per tutta la durata della sua attività GE ha continuato a crescere

Anche oggi, un’altra dimostrazione che sorridere, è un elemento fondamentale e un arma importante

Prendere persone per la loro personalità

26 novembre 2012 § Lascia un commento

In questa settimana andremo a trattare un argomento importante, quali sono gli elementi che dovete considerare per assumere nuove figure in azienda

Per iniziare un video della HBR; l’intervista al CEO di Hermes, che ci descrive quali sono alcuni dei fattori che utilizza per assumere persone.

Sorridere è fondamentale, e non costa nulla…raccontare storie che coinvolgono le persone è altresì importante, ma soprattutto avere interessi al di fuori del lavoro, qualcosa o qualcuno che stimoli la vita

Pensieri della Domenica

25 novembre 2012 § Lascia un commento

non ho parole da aggiungere a questo video, ma soltanto alcuni consigli…

Buona visione, Buona lettura, Buon Ascolto

Alzati da terra…e vai a vincere

23 novembre 2012 § Lascia un commento

La vita è dura, è sempre più dura, ogni giorno che passa ci rendiamo conto quanto sia difficile..

Ma anche quando siete in terra, livello zero…dobbiamo rialzarsi, e se vogliamo essere meglio di quanto siamo oggi, lo decidiamo noi

grande Video…

I sogni di possono realizzare se sarai essere costante

23 novembre 2012 § Lascia un commento

Pazienza, costanza, perseveranza…ecco gli elementi che vi porteranno ad essere persone di successo

Se al primo tentativo non raggiungere l’obiettivo, o addirittura fallirete non fermatevi, andate avanti cercando di capire quali sono stati gli errori commessi, o la ragione del mancato raggiungimento

di seguito un video di alcuni personaggi famosi che sono passati da fallimenti al successo…

Vincere è un abitudine

22 novembre 2012 § Lascia un commento

Credere in se stessi è l’elemento fondamentale per essere persone vincenti

Di seguito un breve discorso di VINCE LOMBARDI con video al seguito, che descrive con vuol dire essere vincenti e lavorare e vivere per essere vincenti

winning IS a habit, AND, it’s your SOUL….i would have never gotten where i am today with music, with losing weight, with EVERYTHING, if i didn’t start IGNORING wat people said bout how much i sucked, or tellin me to hang myself, NO, winning is YOUR SOUL! believe it or not, this all happened to me when i left for college these past 3 months….and this video and something inside me…SNAPPED, and am finally who i WANT to be now: a self-cared WINNER

Insieme verso il successo…ancora Mr. Jobs

21 novembre 2012 § Lascia un commento

Altra lezione from Steve Jobs…

Sono le cose più semplici a fare la differenza,
Ne abbiamo parlato in altri post, ma ogni volta che ne ho l’occasione, vi sottopongo questo argomento, lavorare in Team
Ricordatevi che lavorare in team, avendo fiducia reciproca tra i componenti é la chiave fondamentale

La strada del successo from steve Jobs

20 novembre 2012 § Lascia un commento

Amare quello che si fa, amare il proprio lavoro, ecco le chiave del successo…

Io stesso ho vissuto questo momento, sono passato da un lavoro che mi ha fatto crescere mi ha dato la possibilità di fare quello che oggi faccio, e che ho amato ma, che però ad certo punto, per motivi che non derivavano da me ma da altre persone, ho perso la passione.

Oggi svolgo un lavoro che adoro, amo con tutto me stesso al quale dedico ogni momento della il vita
Di seguito un video, “di un certo” Steve Jobs, che testimonia quando detto

Prima chi, poi cosa

19 novembre 2012 § Lascia un commento

Prima di fare qualsiasi ragionamento riguardo ad un’azienda ,bisogna capire se le abbiamo le persone giuste, e se le stesse sono al posto giusto

Solo dal quel momento potrete procedere verso al direzione desiderata,certi di lettera raggiungere gli obiettivi prefissati, diversamente lo sforzo che dovrete applicare sará enorme senza avere la certezza di raggiungere la “destinazione”

Di seguito un video dei più esperti USA, Jim Collins

http://m.youtube.com/#/watch?v=EzIzEJq7caI&desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3DEzIzEJq7caI&gl=IT

Buona visione

Il compromesso

18 novembre 2012 § Lascia un commento

Trovare il compromesso, giusto o sbagliato?

Quando si parla del “bene” dell’azienda, in questo momenti, si deve ragionare per trovare il giusto compromesso tra attività lavorative personali e necessità aziendali; questo processo può essere svolto, solamente attraverso un processo guidato, di gestione delle priorità, una comunicazione efficace, una visione chiara verso l’obiettivo comune.

cosa ne pensate? qualcuno di voi ha mai affrontato questa situazione?

Buona Lettura

Compromising When Compromise Is Hard

by John Baldoni

“If you want to get along, you have to go along,” was the advice legendary Speaker of the HouseSam Rayburn gave to members of Congress. It was the mantra by which he governed the House of Representatives.

While Rayburn’s adage is focused on what it takes to succeed within a legislative body, it applies equally to functioning successfully with colleagues in any organization. The nut of Rayburn’s words mean you have to learn to give a little to get something in return: In other words, you have to compromise.

Today, I see too many people who see compromise as a bad thing, an abandonment of principle. In reality, a willingness to compromise is a sign of great conviction: the conviction that the organization comes first.

As easy as that sounds, it is remarkably hard to adopt.

Start by understanding the other person or group’s point of view. Our ego often prevents us from seeing what others see — and, worse, prevents us from seeing the merits of their case. Strong willed people often become so consumed by the power of their ideas that it prevents them from examining and understanding another’s point of view. We discard their viewpoint before we even understand it, or we deny its validity before we’ve given it significant thought. When that occurs, any chance of compromise is lost.

To better understand their point of view, lead with open-ended questions and statements, those designed to stimulate conversation:

  • Tell me about ____.
  • Why do you feel that way?
  • How can we do it better?
  • Help me understand the issue more clearly.

This kind of conversation enables individuals to share their perspectives as well as their suggestions. It should lead to deeper levels of understanding. But what if it doesn’t?

If talking doesn’t work, another way to reach a better understanding is to experience the other person’s perspective firsthand. For example, visit your colleague in their office. Seek to understand the forces and the people that are shaping their point of view. Meet with their bosses. If the boss is opposed to a compromise, your ability to negotiate with his subordinate may be doomed, but it is worthwhile to make the effort. Compromise may not work this time, but it may be possible at a later date.

If you run into roadblocks, make respect your watchword. Both act in a way that lets your counterpart respect you, and remember to always treat your counterpart with respect. This lays the foundation for mutual trust, which makes compromise much easier.

Respect also allows good people to disagree — sometimes vigorously — without animosity. You may be heated in your argument, but you are not irritated with the other person. This is liberating. You can both channel your passion for the work into something constructive. Far from “abandoning your principles,” you’re both proceeding from a place of deepest conviction.

Perhaps Vince Lombardi framed the benefits of compromise best. “Individual commitment to a group effort — that is what makes a team work, a company work, a society work, a civilization work.” While leadership is an individual effort, it must be focused on doing what the organization needs in order to succeed.

But you don’t need a fancy title to have this impact. You can lead your peers by setting the right example, one that people are not compelled to follow but one that people want to follow — because they respect your point of view and your ability to get things done right.

Dove sono?

Stai visualizzando gli archivi per novembre, 2012 su Wtco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: